Stampa questa pagina
Lunedì, 19 Febbraio 2018 12:48

Sanità, Iapadre vs. Paolucci: "Alla Asl dell'Aquila solo 60 dei 525 nuovi posti letto"

di 
Guido Iapadre Guido Iapadre

"L'assessore regionale alla Sanità Paolucci sbandiera come un grande successo della giunta D'Alfonso l'attivazione di 525 nuovi posti letto per le residenze per gli anziani e i disabili nella Regione Abruzzo. A guardare bene però di questi posti solo 60, pari all'11%, verranno attivati nell'intera Asl L'Aquila-Avezzano-Sulmona, il cui territorio rappresenta la metà di quello abruzzese e la cui popolazione corrisponde a più di un quarto degli abitanti della Regione".

A scriverlo, in una nota, è Guido Iapadre, medico internista all'ospedale San Salvatore dell'Aquila e candidato al Senato nel collegio uninominale L'Aquila-Teramo per Liberi e Uguali.

"Ancora una volta" scrive Iapadre "questa è l'attenzione dimostrata da D'Alfonso nei confronti dell'Aquila e del suo territorio, con una scelta che contraddice come al solito il criterio della quota capitaria nella distribuzione del finanziamento del Servizio Sanitario Nazionale (tanti euro per abitante) e che oltre tutto punisce l'area regionale dove la popolazione anziana è prevalente e i servizi sanitari sono più carenti".

"A questo proposito" osserva Iapadre "vanno ricordati anche i recenti tagli praticati dalla ASL dell'Aquila  all'assistenza riabilitativa domiciliare e la mancata attivazione dei servizi sanitari territoriali, le Unità Complesse di Cure Primarie, previsti dalla legislazione sanitaria vigente".

"Liberi e Uguali" d'Abruzzo" continua la nota "ribadisce la centralità nel proprio programma  dei diritti della persona, tra cui fondamentale è quello alla salute, diritti che, al di là dei campanili, devono essere UGUALI per tutti e quindi garantiti anche nelle aree interne della Regione, dove la vita dei cittadini è più difficile".

"Questa evidentemente non è la priorità" conclude Iapadre "né per chi ci governa attualmente (D'Alfonso e il suo PD) né per chi ci ha mal governato in precedenza e si ricandida a farlo (Chiodi, Quagliariello e il centrodestra)".

Articoli correlati (da tag)