Martedì, 23 Ottobre 2018 14:50

L'Aquila: "Scrittori al Centro", seconda edizione al via con Paolo Genovese

di 
Paolo Genovese Paolo Genovese

Sarà il cineasta Paolo Genovese, il regista di Tutta colpa di Freud e del pluripremiato Perfetti sconosciuti, a inaugurare, il 25 ottobre, la seconda edizione di Scrittori al Centro, in programma all’Aquila fino al 14 dicembre.

Dopo il successo della scorsa edizione, che ha visto partecipare, tra gli altri, Sandro Veronesi e Stefano Bartezzaghi, torna la rassegna letteraria - organizzata dalla Fondazione Carispaq - che ha, come fine, quello di portare grandi nomi della narrativa contemporanea, ma anche del cinema, della saggistica e del giornalismo, nel centro storico della città.

Il cartellone di quest’anno - presentato in conferenza stampa da Marco Fanfani e David Iagnemma, rispettivamente presidente e segretario generale della Fondazione Carispaq , e dalla curatrice Greta Salve - prevede tre appuntamenti, due dei quali si terranno nella sede della Fondazione a Palazzo del Combattente da poco ristrutturata. In programma anche un evento speciale con Paolo Mieli dedicato alla Prima Guerra Mondiale.

Scrittori al Centro foto

Si inizia, come detto, giovedì 25 ottobre con Paolo Genovese, che, all’Auditorium del Parco, alle 18, presenterà il suo ultimo libro Il primo giorno della mia vita (Einaudi). A dialogare con il regista ci sarà Marcello Foti, direttore generale del Centro sperimentale di cinematografia.  

Il secondo appuntamento si terrà il 24 novembre, sempre alle 18, nella sede della Fondazione, e sarà all’insegna del thriller e del noir con un duo di scrittrici: Alessia Gazzola e Paola Barbato.

Con Gazzola e il suo ultimo lavoro  Il ladro gentiluomo (Longanesi), si parlerà di medical thriller italiano, anche grazie all’esordio di successo nella narrativa con L’allieva, da cui è stata tratta una serie tv in onda su Rai Uno con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale.

Per gli amanti del noir, invece, Paola Barbato, scrittrice e sceneggiatrice di fumetti, tra cui Dylan Dog, presenterà il suo ultimo libro Io so chi sei (Piemme), un intreccio di vite legate dai piani di morte di una mente deviata attraverso un gioco di specchi tra digitale e cartaceo.  

A chiudere la rassegna  il 14 dicembre (ore 18, sede Fondazioe Carispaq), sarà Massimo Polidoro, scrittore, giornalista e segretario nazionale del Cicap (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze), da egli fondato insieme a Piero Angela, Umberto Eco, Silvio Garattini, Margherita Hack, Rita Levi Montalcini e Umberto Veronesi.

Autore di libri di successo e di centinaia di articoli pubblicati su Focus e altre testate, Polidoro è anche conduttore e consulente scientifico di trasmissioni televisive e ha tenuto una rubrica fissa nell’ultima edizione di SuperQuark di Piero Angela. All’Aquila presenterà il suo ultimo libro La natura del tutto. Leonardo, il romanzo segreto di un genio ribelle, un ritratto inedito e sorprendente di Leonardo da Vinci e della sua epoca.

L’evento speciale del 3 novembre con Paolo Mieli si terrà alle 16 nella sala ipogea del Palazzo dell’Emiciclo, sede del Consiglio regionale. L’incontro è intitolato “L’Italia della Vittoria – a cento anni dalla fine della prima guerra mondiale”. A dialogare con il noto storico e giornalista, ci sarà  Fabrizio Marinelli, professore di diritto privato all’Università dell’Aquila. Mieli, in occasione del centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, presenterà una breve storia del Battaglioni alpini L’Aquila.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Info: www.fondazionecarispaq.it

Articoli correlati (da tag)

Chiudi