Giovedì, 18 Ottobre 2018 17:57

I capolavori di Dvořák e il talento di Prandi per l’inaugurazione della 44° stagione Isa

di 

Saranno le note della celebre Sinfonia “Dal Nuovo Mondo” di Antonin Dvořák ad inaugurare la 44a Stagione Concertistica dell’ISA Sabato 20 ottobre alle ore 18 all’Aquila, Ridotto del Teatro Comunale “V. Antonellini” in replica il giorno successivo, domenica 21 ottobre, alle ore 18 a Chieti, sul palco del Teatro Marrucino.

Sul podio il direttore principale dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, il M° Nicola Paszkowski, ospite la solista Miriam Prandi, astro nascente internazionale del violoncello che eseguirà il Concerto n.2 in si minore op. 104 per violoncello e orchestra che insieme alla Sinfonia completa il programma della serata interamente dedicata al compositore ceco Dvořák.

Sul palco con i professori dell’OSA, i migliori allievi dei conservatori italiani, membri dell’Orchestra Nazionale dei Conservatori Italiani – ONCI unita all’ISA da un rapporto di solida collaborazione.

Il costo dei biglietti, si all’Aquila che a Chieti, è di 10 euro per l’intero, 8 per il Ridotto e 5 per i giovani.

Così il direttore artistico dell’ISA, il M° Ettore Pellegrino nel presentare la serata: “Avevamo promesso una stagione all’insegna del grande repertorio e con questo primo concerto diamo solo un assaggio di quello che abbiamo preparato. Cominciamo con lo straordinario Secondo Concerto di Dvořák per violoncello e, come annunciato, affideremo a giovani talenti il compito di regalarci grandi momenti di musica. Aprirà la nostra stagione Miriam Prandi, una giovane già dalla carriera internazionale, regolarmente ospite, a dispetto della giovane età, di importanti centri musicali come la Berliner Philharmonie, la Konzerthaus di Berlino e la Konzerthaus di Vienna dove si è distinta per le sue interpretazioni di grande personalità con cui può affrontare sia il repertorio solistico che cameristico. Per la sua presenza dobbiamo ringraziare la prestigiosa Fondazione Pro-Canale  diretta da Francesca Peterlongo”.

Sul podio Nicola Paszkowski, bacchetta di grande sensibilità ed esperienza che, oltre ad aver diretto le maggiori compagini orchestrali d’Italia, per 12 anni è stato prima direttore preparatore dell’Orchestra Giovanile Italiana, ideata da Piero Farulli all’interno della Scuola di Musica di Fiesole, e poi nel 2009, su invito di Riccardo Muti, direttore dell’Orchestra Giovanile “L. Cherubini”.

Il programma monografico, interamente dedicato ad Antonin Dvořák, presenta due indiscussi capolavori della musica classica, eseguitissimi e molto conosciuti. Scritti alla fine del XIX Secolo (1893-94) a distanza di un anno l’uno dall’altro, mentre il compositore si trovava in America come direttore del Conservatorio Nazionale di New York, sono frutto della piena maturità dell’autore che in queste opere mescola sapientemente elementi "americani" ispirati alla musica afro e dei nativi americani, e la matrice classica europea originaria sempre molto presente nella sua produzione.

In occasione della data aquilana del concerto, sabato 20 ottobre, sarà ancora possibile acquistare gli abbonamenti per i 24 concerti della 44° Stagione ISA all’Aquila presso il botteghino del Ridotto del Teatro Comunale “V. Antonellini” dalle ore 16. Prezzi: Euro 120, Ridotto Euro 100, Giovani Euro 50.

Per tutte le info è possibile consultare il sito internet dell’ISA www.sinfonicaabruzzese.it e la pagina Facebook dell’ente: Istituzione Sinfonica Abruzzese.

Per info: 0862411102/03 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Giovedì, 18 Ottobre 2018 20:06

Articoli correlati (da tag)

Chiudi