Lunedì, 14 Novembre 2016 11:35

L'Aquila, nell'ex op di Collemaggio apre un nuovo spazio: il "container di Animammersa"

di 
L'area dell'ex op di Collemaggio L'area dell'ex op di Collemaggio Google

Da mercoledì prossimo l'ex ospedale psichiatrico di Collemaggio, alle porte del centro storico dell'Aquila, vivrà attraverso l'apertura di un altro spazio culturale. Il 16 novembre (ore 18) sarà infatti inaugurato il "container" dell'associazione culturale Animammersa, all'interno di quello che fino a qualche decennio fa era il manicomio, e che oggi è per lo più abbandonato.

Il "Container di Animammersa" va ad unirsi a CaseMatte, spazio sociale aperto nel 2009 dal collettivo 3e32, ed alla sede di Radio Stella 180, la webradio fatta da utenti del Centro di salute mentale curata dall'associazione 180 Amici, inaugurata solo qualche settimana fa. 

Così il prossimo 16 novembre Animammersa apre le porte alla città, inaugurando con una festa la nuova sede. Viene scritta una nuova pagina dell'associazione che, dal 2009, ha portato in Italia il racconto dell'esperienza aquilana dopo il sisma: "In questi anni siamo riuscite a costruire, attraverso gli spettacoli e i progetti, una tela corale espressione di coraggio, voglia di guardare al futuro, resistenza e attenzione, nonostante la complessità del contesto in cui hanno lavorato e nonostante la mancanza di un luogo dove poter accogliere persone, idee ed esigenze", si legge in una nota delle anime, come vengono chiamate le donne dell'associazione.

L'inaugurazione del container vuol dire dunque molte cose. Il progetto delle donne di Animammersa è quello di colmare la carenza di spazi sociali e culturali in città, aprendo con la propria sede un luogo di condivisione e di confronto per tutti: "Un luogo reale, ma anche altamente simbolico, posto nel ex presidio ospedaliero di San Salvatore, a Collemaggio, in un'area la cui vocazione culturale, fortemente voluta da quella parte della città sempre attiva sul fronte sociale, comincia lentamente a concretizzarsi". Il riferimento è al percorso "Collemaggio immagina il Parco della Luna" [leggi l'articolo], ideato da una ventina di associazioni, comitati e collettivi cittadini, in seguito al manifesto "Collemaggio cittadella solidale della creatività" [leggi l'articolo]. Tra i punti del manifesto, infatti, c'era l'esigenza di chiedere alla proprietà dell'ex ospedale (la Asl aquilana) la messa a disposizione anche di spazi provvisori e "post-sismici". Come il container di Animammersa, appunto.

Tutta la città è invitata a partecipare alla festa di mercoledì, "anche gli artisti che negli anni hanno portato un pezzo di sé nei loro spettacoli, nei laboratori, nei festival, e lo fanno proponendo a chi vorrà partecipare una jam session, una festa a palco aperto, nella quale convogliare, divertendosi insieme, testimonianze e  auguri per non aver mollato mai e per poter guardare sempre avanti", conclude la nota delle anime.

Ultima modifica il Lunedì, 14 Novembre 2016 13:05

Articoli correlati (da tag)

Chiudi